Istantanee II

L’orologio ha ticchettato. Lancette mai ferme in forma umana d’energumeno un tot al quintale. Senza pausa od arresto. Lavori svolti e portati a termine con solerzia e sfrontato menefreghismo. Perchè ‘el soe magna e ore’ e la busta del contante non può aspettare.

Nel mezzo, spostamenti e distruzione _ smontaggi sistematici di cose. E dietro le cose, persone. Ed ancor più in profondità ricordi e sentimenti.
Tanti, troppi layer sovrapposti.
Tanti, troppi flash di pellicola bruciata nel bel mezzo del piano sequenza.

Tutto se n’è andato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: