..:: ASCENDING:::DESCENDING ::..

Juno Reactor – Samurai

Labirinti entro labirinti. Architetture d’Escher nelle quali perdere e perdersi.
Stati onirici: sub-conscio sub-limato sovra-impresso entro lamine in triacetato di cellulosa. Esplosioni possibilistiche e scariche corticosteroidee.
E’ siringa ad iniezione sottocutanea ed intracranica. Il mood entra e dilaga, il sound stacca e martella, volume che disintegra il timpano allagato nel sangue.
Matrice non contemplata dalle divinità dell’Orrore. I‘Am.
**

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.