GlaciuS

Continua a leggere …

[I’m Trancing] – Hallucinogen – L.S.D.

‘In fin dei conti L.S.D. è davvero la mia droga preferita’ (Oblio HMI) Hallucinogen performing the song L.S.D. live at the Solstice Music Fest [Japan]

Continua a leggere …

DesirE

I want to search new state of mind, new levels of insanity. My body request some synthetic help because the stars, today, are black. And, without lights, process my ordinary life is only pain. Give[…]

Continua a leggere …

Miscredente!

Realmente…guardarsi attorno e non capire che sta succedendo. Fallire nell’interpretazione del quotidiano divenire/morire; com’era semplice un tempo. La vena di disillusione che si apre la strada tra i [pochi] desideri rimasti genera confusione e caos[…]

Continua a leggere …

Ápeiron

(Fonte WIKI) …’L’ápeiron (l’etimologia più condivisa fa risalire il termine al greco a, «non», e péras, «limite», nella forma peiras del dialetto ionico di Mileto) rappresenta, secondo la filosofia di Anassimandro, l’arché, cioè l’origine e[…]

Continua a leggere …

Corte d’appello senziente

Ho lasciato cadere l’umanità che m’apparteneva a favore d’un nuovo stato di cose, attingendo a piene mani dall’energia del cosmo profondo e della materia insondabile. Vago, ora, nel mio unverso, perduto in riflessi di pura[…]

Continua a leggere …

Sentenza procrastinata

Vibrazioni di fondo, nel nero emotivo dell’inner-space organico. Poco amichevoli mutazioni cellulari indotte da sostanze estranee alla chimica di base. Protocolli sparigliati in tabelle secondarie; files orfani e privi d’attributi in scrittura. Passioni particellari scagliate,[…]

Continua a leggere …

Strange Summer

Pain, Panic and Relax. My life is a strange remix of total sensational vibe. From Hell to Paradise, from Human to a Mechanical state. I’m a little fragment of Ancient Energy. If you want to[…]

Continua a leggere …

Electric Head AnomalY

Interfaccio il mio Io senziente innestando corpo e sensi in un mondo alieno. Se la quotidianità è segnata da singoli fotogrammi in bianco e nero, percepisco la mia individualità come immagine in HD a milioni[…]

Continua a leggere …

Spazio stereo-esistenziale

Il nodo scorsoio scivolava lento, firmando il suo collo come una tela l’autore dalla fama(e) conclamata. Rimaneva lì, fermo. Non troppo spaventato. Perchè in fondo la paura era solo un’esternazione d’umanità. Ed egli non voleva[…]

Continua a leggere …