Push The Sky Away

Un’interminabile lastra di metallo galleggiante. Ferro sporco appeso.
Un occhio sempre spalancato sulla vita e sulla morte.
Un occhio attento ad ogni incontro.
Un occhio attento ad ogni lontananza.

E sono parole mal dette, stampate su quel metallo.

Oggi il cielo è un vetro scuro che riflette paura e tristezza.
Oggi il cielo è una mano che vuole divincolarsi. Stanca del calore.
Oggi il cielo è un angelo mai sceso.

Spingilo via.
E bruciane le nuvole fino a farlo sanguinare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: