SlaughterHousE 8 – Waiting

Mattatoio 8.

Questo è il nome del luogo nel quale nulla accade in superficie. Senza_Termine_Apparente_Solo_Immobilità.
Esistono in totale dieci mattatoi ed il numero 8 si occupa _direttamente_ di Sottomissione-Schiavitù-Soggezione dell’essere. SILICIO.
* Il personale addetto si dedica ad Alcuni
** Il personale addetto si dedica ad Altri
*** Il personale addetto si dedica a Certi

Energia:
Nel mentre il costrutto si liquefaceva mutando da materia organica pulsante nera-pece e carbone-attiva. Direttamente sparato da nuclei implosi nel vuoto e sospinto da venti di luciferina radiazione. Incenerendo ogni cosa al passaggio nell’ululato extradimensionale. Noisemaker power train.

Pause:
La mano a moncherino stringeva il petto ansimante. Dolore continuo di muscoli e graffiti plastici. Sintesi di suoni nel volto canuto di Sentenza. Ecco l’ennesima conquista dell’essere al silicio. Un Abrasaxas senz’occhi perchè vedere non era piú importante.

Ad Alcuni-
Mangiando placenta, la Schiavitù s’estende da cannucce fluo di plastica cinese riciclata. Un pasto ridanciano suddiviso in Orbite Oculari Ottagonali. ‘Siamo Zecche ed il vostro schifo è la nostra sobrietà’ Distribuito come sottoprodotto non fitofago; come nutrimento carnale. È il vizio dei putridi.

Ad Altri-
Il Telson vince su tutto. Tratto terminale flagello a nove code -è un pene di cartillagine dorata assimilato al sesso maschile- piccolo ago per iniezioni di sostanze non organiche e trasporto dell’Io in altre dimensioni. Il Telson è la torutura del non-essere, il passaggio costante nel quale ci si perde in loop contrastanti. ‘Vorresti il contrario? All’attimo vissuto non v’è rimedio’ ed al proclama del Sottomesso non v’è accettazione.

A Certi-
‘Conoscerete i Vettori; le zampe dello Schizomida vi saranno dolci nemiche. Proverete il Batterio e l’Emorragia’ Defecazione sanguinolenta persistente per evacuare anima radicata malevolmente, Soggezione. L’oltraggio s’annoderà alla non-vita come mafioso cemento colato. Le sabbie mobili della mancata emozione partoriranno feti in inutile sbattimento. Gambe e braccia troppo corte per vite al cianuro bollente.

Tempo:
Veniva, legato al versante sbagliato, soppraffatto da visioni di tempo non più suo. Bocca spalancata, scolpita in fattezze d’urla senza suono dalla quale scaturivano vibrazioni, loop di spasmo e meltdown emotivo. Nel viaggio nulla più esisteva al di fuori del campo di concentramento (S.T.A.S.I. postuma) se non l’appagamento degl’assassini dell’umana voluttà.

Relitto:
Dunque cosa rimaneva dell’Essere e della Carne? Cosa verrà processato nella Tetravalenza? Incanalata nel loop di trasporto (im)mediatico, perturbata nell’effetto Venturi in accelerazione costante l’Energia residua riprendeva il contatto dovuto. Parallelamente fluttunado nello spazio vuoto pelle ed organismo venivano annullati. Il possedimento dell’organico esplose in un vago sogno olografico nel fondo di settori non più ben rintracciabili, ad accesso casuale sempre maggiormente difficoltoso.

Opere e suggestioni invisibili ai più, non riconoscibili in lontananza ed in vicinanza.
In Mattatoio 8 la regola del non-visto non-detto non-memorizzato è Imperius Rex del Demiurgo.
Mattatoio 8 è attesa che tutto _sotto la superficie_ termini.
Mattatoio 8 smuove e regredisce _sotto la superficie_ stravolge e muta.
Mattatoio 8 è la pausa che non vorresti mai subire.
Mattatoio 8: Waiting Room End Of Life.


Vacant Autopsy by Valaya87 on DeviantArt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: