Enjoy the silence

Non c’è ragione per l’assenso; e non c’è ragione per il dissenso.
Attualmente non c’è semplicemente ragione per niente.
L’obliteratrice della stazione non fu più Fuori Servizio
esattamente nel giorno in cui i treni smisero di correre.
Quindi perchè affannarsi tanto?
In cielo, la sfera infuocata riempiva l’intero campo visivo
e la luna sgretolata riposava nei sogni del mio bambino viziato.

Il martirio della consapevolezza:
Essere cosa se non attive scariche da elettrodo ad elettrodo

in ossessiva/compulsiva ricerca d’addio
dal continetente scellerato dell’ansia e della paura.

Ecco. Ora puoi NON goderti il silenzio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: