Nightmares – Parole

Gli incubi ritornano. Si palesano a ciechi occhi in scheletri di carne rinsecchiti, privi di forza e volontà, lasciati allo sbando, non più senzienti.
Illuso – sono. Illudersi per poche giornate di calma apparente mentre l’oceano dell’ansia e del terrore profondo, scaturito dal se, montava lanciando immagini di calma piatta.
Ed è l’apparenza perchè il colpo arriva quando meno te l’aspetti. Raggio particellare dai collettori profondi delle paure più vivide.

La pellicola s’è riavvolta. Cambiano gli attori non protagonisti, non cambia il soggetto del copione. Non cambio io. Dejà vu.
Eppure: non essere mai abituato. Non essere mai pronto. Dolore, disagio, rabbia. Non c’è nome, non esiste termine.

‘Sono gli ultimi passi’.

Queste parole mi accompagneranno in eterno nel silenzio della pelle di plastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: