Evil WayS

Quando la vita ti straccia le palle, quando la gente è solo un’ossessione giornaliera avariata come un gelato al gusto di richiesta, quando la pazienza è un cazzo di recipiente vuoto.
Sale il napalm alle vene, le porte si chiudono, le varianti alla quotidianità si rimpiccioliscono a distanze macroscopiche ed appare un sogno: lunghe interminabili distese di metallo liquido. Lucente al calor bianco, puro, privo di difetti ed increspature. Un tuffo nel vuoto argenteo; il Bambino Mai Cresciuto sa nuotare e resistere alla solitudine del plasma. Bruciature, dolore ed espiazione. La lontananza è giusta risposta alla consapevolezza che _ogni_singolo_giorno_ è una strada malevola verso l’impurità organica decadente.

La redenzione come processo di trasformazione lungo tutto ciò che non dobbiamo essere. Sociopatia camuffata in realtà precostituite, mentire è talmente semplice che il Bambino Mai Cresciuto ne imparò l’arte ancora prima della nascita. Se i geni sono trasmettitori e ricettori ogni azione è vagabondaggio nella siberia del biologico. Emozioni in sacrificio all’altare della logica, fintantoché la Bestia dormiente non s’alzerà dal giaciglio.

L’intera organizzazione vita scomparirà come respiro dell’animale alle nebbie primaverili. E questo caldo è opprimente. E questo clima è una congiura. E questo avvicinamento una disgrazia. Cosa ne puoi sapere tu del mio animo meccanico? Sono cortocircuiti in loop eternali a pause apparenti.

Brucerete tutti lungo la mia via.
Dentro di me tu non vedrai mai.

[Bkg track: Evil Ways (Justice Mix) – Blues Saraceno]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: