Lost Places

Ci sono luoghi deputati alla crescita ad ed al proseguio della vita. Ci sono luoghi inabitati, preclusi, e ridondanti di morte. Il piatto è accozzaglia cannibale di flaconi alla morfina e pelle incartapecorita stirata dalla disidratazione. Cibarsi[…]

Continua a leggere …

Istantanee I

Un viaggio verso il luogo nel quale i morti respirano, attraversando popoli che non hanno piú vita. Incertezza e paura nell’incedere lento e malfermo. Sole pallido privo di volontà, il suo fuoco (il fuoco) non[…]

Continua a leggere …

GUT

Cammino tra corridoi poco rischiarati da neon tremolanti di gas esausto. Lungo budello dell’animale di cemento, inframmezzato da spiragli di luce arancione. Segni di civiltà apparente dietro a porte socchiuse. Ci sono stanzette, piccoli antri: celle[…]

Continua a leggere …

Last Exit For The Lost

Non v’è via di scampo per i peccatori. [Fields Of The Nephilim – Last Exit For The Lost]

Continua a leggere …

[Crucifix ProjecT] Cerebral Assassin

La Tomografia Assiale Computerizzata scansionava a cicli di clock l’essere disteso sul tavolo d’acciaio vanadio. Dovevano/Volevano scoprirne i più profondi segreti. L’essere stesso doveva/voleva carpire ciò che si celava all’interno di sé. Ardua impresa. Già[…]

Continua a leggere …

RePlay

Eat, care, training, sleep. Repeat. Watch the sun goes down. Everyday. Same day.

Continua a leggere …

EstrazionI – Meltdown momentanei

La scatola di plastica è fondamentalmente un’aspiratore dell’umana obsolescenza. Conficcato ben dentro la carne, urlante dolore e disappunto, la punta sterile risucchia liquido rossobluastro. Elemento alieno. La piastra è concettualmente un separatore: vita, morte. Presenza,[…]

Continua a leggere …

VitE

Un’altra.notte.senza.sogni. Un.altro.giorno.di.sola.realtà. Stremato.di.vita. Avvitato.a.doppio.filo.a.ruote.immobili. Viti dadi bulloni. Ogni ora è una lastra di ferro lasciata cadere a terra. Seguirne il percorso, impattare con violenza. Niente metallo aldilá del sapore, nel mio sangue. Il fluido vermiglio coagula[…]

Continua a leggere …

Nulla da eccepirE – MegaPhoniA

I miei Demoni parlano solo attraverso interrogativi, senza ascoltare. Il Bambino mai cresciuto parla solo attraverso urla, mai ascoltate. Cazzo, la guerra. Il focolaio interminabile che brucia dentro come un calderone inghiottito dal Cocito stesso.[…]

Continua a leggere …

RewinD

Rewind. Karma risvegliato, soffia alle Tempeste di Coriolis. Pellicola riavvolta, brucia celluloide in tagli chimici. Vivere > medesime situazioni. Vivere > medesima ansia. Vivere > medesima _PAURA_. Scaraventato ancora nel terrore che soffoca il respiro[…]

Continua a leggere …